LE DISFUNZIONI SESSUALI FEMMINILI

LE DISFUNZIONI SESSUALI FEMMINILI

13332744_969677316484266_5435358528197558387_n

Cosa sono?
Come si originano?
La disfunzione sessuale femminile è un problema multisfaccettato, può avere origini biologiche, psicologiche e interpersonali.
L’incidenza è parecchio alta anche se gli studi sono molto variabili, si stima che vari tra il 20 e il 40 per cento della popolazione femminile.
Ecco le principali:

Disturbi del Desiderio Sessuale: Il desiderio sessuale può essere assente o basso, eccessivo o vi può essere un’avversione per il sesso. Se non ci sono cause mediche, le cause individuali del basso desiderio sessuale, possono essere dovute a convinzioni culturali molto restrittive e distorte, alla paura di perdere il controllo durante il sesso, alla paura della gravidanza, a patologie come l’ansia e la depressione, a esperienze passate negative, ecc.. Vi possono essere anche cause interpersonali, come la mancanza di attrazione verso il partner o le difficoltà sessuali di quest ultimo, i conflitti nella coppia, ecc. L’avversione per il sesso può essere associata anche ad attacchi di panico, ansia elevata e difficoltà nella modulazione delle emozioni. L’ipersessualità è l’opposto di quanto detto finora e di solito si associa ad altre problematiche più generali.

Disturbi dell’Eccitazione Sessuale e del Plateau: sono disturbi che possono verificarsi a due livelli: 1. con carenza nelle modificazioni fisiche soggettive (lubrificazione, vasocongestione) e 2. carenza nella componente soggettiva del piacere sessuale e di eccitamento (mancanza della sensazione psicologica del piacere.
Nei disturbi della fase del plateau, si riscontrano difficoltà nell’assecondare il processo di eccitazione, difficoltà nell’accogliere l’eccitazione, lasciare che si amplifichi, aumentarla volontariamente, ecc..

Disturbi dell’Orgasmo: se non ci sono condizioni mediche, questo disturbo si associa, spesso, a una forte paura di abbandonarsi all’altro e a una tendenza all’ipercontrollo. Esistono anche molte donne con una scarsa conoscenza del proprio corpo, sentimenti di colpa nei confronti della sessualità, concentrazione esclusiva sull’orgasmo piuttosto che sul piacere o l’intimità con il partner, ecc..

Disturbi da Dolore Sessuale: sono tre i disturbi da dolore sessuale:
1. dispareunia: dolore percepito durante il rapporto sessuale, non spiagabile solo da una causa medica. Molti casi di dispareunia sono di origine mista, medica (atrofia vaginale, endometriosi, infezioni vaginali, ecc..) e psicologica (ansia elevata, ipercontrollo, convinzioni culturali distorte, ecc..)
2. vaginismo: contrazioni involontarie dei muscoli vaginali che impedisce o rende molto difficoltosa la penetrazione. E’ di solito un problema psicologico e, salvo eccezioni, non medico.
3. vulvodinia o vestibolite vulvare: infiammazione dell’apertura vaginale. Possono essere presenti dolori anche in assenza di penetrazione, semplicemente stando sedute, che si presenza sottoforma di bruciore o sensazione di avere degli spilli che pungono.

Disturbi della fase di risoluzione: possono esserci dei disturbi anche alla fine del rapporto sessuale, per senso di colpa, ad esempio, vergogna (per essersi lasciate andare, ad esempio), rabbia (per non aver raggiunto l’orgasmo, ad esempio).

Comments for this post are closed.

VOGLIAMO FARTI UN REGALO

Augurandoti Buone Vacanze, lo Studio Dharma vuole farti un regalo. Clicca sul link il-mio-regalo-per-te E’ GRATIS 🙂 …

Come si fa il gioco della lotta?!

Il gioco della lotta è un momento che piace molto ai bambini, in particolare ai maschietti. Piace farlo con altri bambini, …

Genitori al posto dei bambini e bambini al posto dei genitori.

Laura è una bambina di 5 anni, va alla scuola materna, gioca con i suoi amichetti, si diverte. È socievole, simpatica, …